you’re reading...

Neolithic

THE PHOSPHENIC DEER CAVE OF BADISCO. Art and Myth of the Shadows in Depth

The Deer Cave is one of the strangest caves to visit as it conveys a subtle venerability through its wave-like walls which show bodies and faces belonging to elusive entities. Cave walls in milk colour are covered with brown paintings. The idea of suggests that there may be no other place to get in touch with our inner life. In fact, the wall paintings witness a kind of art which turns out to be essentially mental.

Download pdf  in inglish Papers  XXIII  Valcamonica Symposium, “Making History of Prehistory, the Role of Rock Arte” Capo di Ponte (BS), 28 Ottobre 2 Novembre 2009. Italia.

LA MAGIA DEI FOSFENI NELLE PITTURE DI GROTTA DEI CERVI A PORTO BADISCO

A Grotta dei Cervi (Porto Badisco, Otranto) c’è uno dei complessi pittorici più misteriosi ed intensi del post-paleolitico europeo. Sin dalla scoperta , nel 1970, i significati di quest’arte brancolano nel buio, infatti è una grafica troppo complessa perché coniuga una particolare astrazione geometrica con figure umane e animali. La trattazione di Maria laura Leone propone una rinnovata metodologia dell’arte preistorica e tende a dimostrare l’esistenza neolitica di una grafica fosfenica generata in constesti di Stati Modificati di Coscienza (SMC).

Download pdf  in  italiano Ipogei, quaderni dell’IISS  “S. Staffa” di Trinitapoli, Maggio 2009, n.6, pp. 99-109


Discussion

Comments are disallowed for this post.

Comments are closed.