// archives

No period

This category contains 33 posts

ARTE E CONCETTUALITA´ DELL´HOMO SAPIENS

Sommario L´arte visuale, con figure rappresentative o pittogrammi, e segni o ideogrammi, volutamente combinati in associazioni, è un fenomeno che, per quanto ne sappiamo oggi, si manifesta circa 40.000 anni fa. Il grafismo implica la presenza di capacità analitiche, associative e di astrazione che sembrano essere già presenti, almeno in parte, nell´uomo di Neanderthal; ma […]

HAR KARKOM E MONTE SINAI: TESTIMONIANZE PER UNA IDENTIFICAZIONE

da ‘Har Karkom e Monte Sinai; archeologia e mito’ Atti Conv. St. Associazione Lombarda Archeologica’, 18 Gennaio 1997 Milano Il monte Har Karkom, circondato dal deserto Paran nella porzione israeliana del Sinai, è un luogo denso di straordinarie testimonianze di culto datate già all’età della pietra. Ponte di passaggio tra il continente africano e asiatico, […]

CLAVES ASTRONÓMICAS DEL ARTE PREHISTÓRICO Y PRIMITIVO, REFLEJO DE MITOS, FUNDAMENTO DE RELIGIONES MISTÉRICAS AGRÍCOLAS. OTRA REGLA DE TRES

Riassunto In questo lavoro spiego la mia ipotesi sul significato di alcuni motivi artistici presenti sia in opere d’arte realizzate dalla preistoria agli inizi dell’epoca storica, che nelle culture primitive. Propongo che i motivi, quanto i gruppi che combinano animali, antropozoomorfi, umani, oggetti, vegetali, segni astratti e geomtrici, o le rappresentazioni isolate, abbiano carattere simbolico. […]

COMPROBACION POBLACIONAL DE ANTIGUOS CAZADORES PATAGONES-FUEGUINOS, SEGUN ANALISIS CULTURAL

La presencia de algunas secuencias se aportan del conjunto principal de cada haplogrupo de amerindios, indicando que los descendientes de los Fuego-Patagones serían descendientes de una primera oleada migratoria en América distinta de otros episodios migratorios posteriores y que fueran absorbidos por éstos…..

L’ELEFANTE DELLA SILA GRANDE (CALABRIA). SCHERZO DELLA NATURA O SCOPERTA ARCHEOLOGICA?

Una particolarissima roccia solleva degli interrogativi riguardo attitudini preistoriche ancora insospettate. Quella che sembra una scultura ha forme e misure praticamente simili a quelle dei Mammuth. L’autore segnala la roccia e sollecita studi in proposito.

LAGORARA (MAISSANA – LA SPEZIA) IPOTESI DI OSSERVATORIO ASTRONOMICO MEGALITICO NELLA FASCIA DI LATITUDINE 45°

Nella cosmogonia shamanica euro-asiatica lo spirito degli uomini si forma nella costellazione-generatrice, si incarna nel corpo, vive la vita sulla terra secondo il principio del contrappasso, quindi ritorna alla costellazione-generatrice. Tali costellazioni possono essere: Orsa maggiore, Cassiopea, Pleiadi, Orione. Si tratta di costellazioni circumpolari, cioè che non tramontano mai, osservabili alla latitudine di 45°. Diversi […]

ARTE RUPESTRE E TRANCE SCIAMANICA

La potenza immaginativa, la capacità di astrarre e sintetizzare, di comunicare, ap-partiene all’uomo fin dai suoi albori, ed è nell’ambiente angusto offerto dalle grotte, che è stata espressa originariamente. L’arte sacra conserva sempre il sapore del vissuto:l’uomo si serve di ciò che vede, tocca e ascolta, di ciò che calpesta e percorre; per questo “l’arte […]

SEARCHES FOR THE HERITAGE OF PROTOCIVILIZATION

The anthropologists have various ideas about the cognition processes of different nations. Proceeding from the concept of brain asymmetry, they suggest several conceptions. The authors of the pictures on the rocks are unknown (7000-8000 years old), but their successors are known.  The materials are taken from computer database of pictures on the rocks of […]

OCCHI BEGLI OCCHI. I LEONI E I RITI DELLA PICCOLA MORTE

Alcuni riti, pur lontani nello spazio e nel tempo, hanno una relazione stretta fra una creatura leonina e l’iniziazione alla sessualità, una iniziazione che implica un rito in cui si mescolano l’angoscia di castrazione e il potere perturbante dello sguardo frontale. Che nei riti africani la circoncisione fosse affidata a uno stregone-leone e in Egitto […]

VORTICI SONORI (ESSERI PIUMATI E TRANCE SCIAMANICA: UN”IPOTESI INTERPRETATIVA)

Negli stati alterati di coscienza avviene un fenomeno di moltiplicazione sinestetica tale per cui un elemento esterno, anche minimo, può provocare sensazioni molto intense, potremmo dire ingigantite o moltiplicate. Possiamo pensare che il mulinello, al di là dei suoi significati simbolici di carattere religioso o cosmologico, nelle sue valenze rotatorie possa assecondare il viaggio estatico, […]